• 0-1920x400_HHI_Thema_Verfahren_Tiefhuehlen.jpg
  • 1920x400_HHI_Verfahren_Tiefkuehlen_01.jpg
  • 1920x400_HHI_Verfahren_Tiefkuehlen_02.jpg
  • 1920x400_HHI_Verfahren_Tiefkuehlen_03.jpg

IL PROCESSO

 

Il trattamento sotto zero di componenti in acciaio viene effettuato a temperature < 0 °C, solitamente a circa -90 °C. Il trattamento sotto zero ha lo scopo di ridurre il contenuto di austenite residua nell'acciaio. Si definisce austenite residua la percentuale di austenite che rimane nella struttura dopo il raffreddamento rapido fino alla temperatura ambiente.

 

Il trattamento sotto zero è impiegato con esiti soddisfacenti al fine di ottenere la massima precisione dimensionale e minime tensioni interne nei pezzi da lavorare. Con tale trattamento è possibile evitare in modo mirato trasformazioni indesiderate e garantire quindi un funzionamento senza problemi di componenti e utensili. In proposito sussistono spesso anche requisiti speciali di settore per l'aeronautica e l'astronautica, nonché per l'autotrazione.

 

VANTAGGI

 

- Elevata stabilità dimensionale

- Ridotte tensioni interne

- Processo regolato

- Risultati riproducibili

 

MATERIALI

 

Sono idonei gli acciai inossidabili temprabili, gli acciai con tenore di cromo > 5% e gli acciai da cementazione legati al nichel.